Sabato 15 Ottobre h. 17.30 studio visit con Viola Yeşiltaç e Francesco Lucifora

Sabato 15 Ottobre, 2016 – h 17.30

In occasione della giornata del contemporaneo indetta dall’AMACI

Studio visit con Francesco Lucifora e l’artista.

 

Viola Yeşiltaç è nata in Germania. Attualmente vive e lavora a New York City.

Solo shows: C L E A R I N G, Brussels; David Lewis, New York; The Cooper Gallery, University of Dundee, Scotland.

Mostre collettive: Modern Art Oxford, Oxford UK; The Kitchen NYC; Extra City Kunsthal, Antwerpen; 30th Sao Pãolo Biennale e a Dominique Lévy, New York; Rodeo Gallery, Istanbul; Moran Bondaroff Gallery, Los Angeles; i8 Gallery Reykjavik, Iceland; Laing Art Gallery, Newcastle;  Michael Thibault Gallery Los Angeles; Bundeskunstshalle, Bonn; Sculpture Center, New York, oltre a tante altre.

Francesco Lucifora (nato nel 1976 a Modica) ha studiato Sociologia all’Università La Sapienza di Roma con specializzazione in Comunicazione e Mass Media. Nel 2007 frequenta il master in Curatore Museale ed eventi performativi di arte contemporanea presso lo IED di Roma, il Corso di Alta Formazione in Finanziamenti e progettazione culturale presso l’Istituto Luigi Sturzo di Roma e il corso specialistico La Fabbrica esplosiva Audiovisivi sperimentali presso Galleria Toledo di Napoli. Nel 2008 è curatore del focus Sicily past/post per ArtO’ art fair in open city al Palazzo dei Congressi di Roma, dal 2009 è co-fondatore e direttore del CoCA center of contemporary arts_archivio biblioteca arti contemporanee di Modica, per il quale ha ideato i format: Something for your mind (audio-video), Videocards_il pensiero degli artisti (show for monitors), Monograph (storia e monografie), Vplatform (videoarte) e Pixel Microvisioni istantanee (festival arti elettroniche), Urban Surgery (interventi urbani). Nel 2009 è docente presto il master curatore museale dello IED di Roma. Dal 2010 al 2011 è assistente curatore di Daniela Bigi per i progetti del Museo Riso: EticoF e Sotto quale Cielo. Nel 2010 è visiting professor per Real Presence workshop internazionale per Kulturni Center Grad a Belgrado. Dal 2012 è cultore della materia presso la cattedra “Ultime tendenze delle Arti Visive” della Prof. Daniela Bigi presso L’Accademia di Belle Arti di Palermo con un progetto di ricerca e seminari che vanno dal linguaggio della videoarte fino alla sound art. Come curatore indipendente ha collaborato con istituzioni pubbliche e private. Scrive per Artforum, Arte e Critica e La Sicilia. I suoi interessi vanno dalla cultura musicale underground con radice nel movimento ravers degli anni novanta, i displays nell’arte dai sessanta ad oggi, le mutazioni dei processi culturali e visivi e l’innovazione delle pratiche espositive.