Collezione Paolo Brodbeck

Imprenditore nel settore distributivo di articoli idrotermosanitari nonché presidente della Scuola Svizzera di Catania, niente lasciava presagire del destino di profondo amante e collezionista di arte contemporanea nella formazione di Paolo Brodbeck (sopra, nella foto di Tullio Puglia sul magazine Ventiquattro del marzo 2006).
In parte guidato dal proprio istinto, nel 1990 Paolo Brodbeck cominciò a collezionare piccoli lavori del secondo novecento italiano presso la galleria Cefaly di Franco Collica sita in Via Musumeci, nel centro della Catania liberty di Gentile Cusa. Qui incontrò il figlio del proprietario, Gianluca, con il quale intraprese poi una collaborazione che dura fino ai nostri giorni.
Dal 2000, negli anni della “Primavera siciliana”, supportò, seguendolo da vicino come amico e come collezionista, un ardito progetto di Gianluca Collica che fino al 2006 ospitò grandi mostre personali di artisti come Ceal Floyer, Lawrence Weiner, Urs Lüthi, Jan Vercruysse, Erwin Wurm, Hans Schabus, Heimo Zobernig e produsse due progetti editoriali di Louise Bourgeois ed Ettore Sottsass.
A quel punto, con la caratteristica risolutezza della propria storia imprenditoriale, Paolo Brodbeck decise di sviluppare una passione nata per amicizia e spirito di avventura in una forma più strutturata destinata a perdurare e conservarsi nel tempo. Così, nel novembre del 2007, costituì la Fondazione Brodbeck arte contemporanea con sede in un complesso industriale ottocentesco situato nel cuore del quartiere storico e popolare di San Cristoforo, a pochi passi dal Castello Normanno di Catania. Su di un’area di circa 6 mila metri quadri ne ristrutturò 600 destinandoli ad attività espositive e di residenze d’artista.
Iniziata con la collaborazione dell’inseparabile Gianluca Collica e seguendo la consulenza scientifica di Helmut Friedel (allora direttore del Lenbachhaus di Monaco di Baviera) e Giovanni Iovane (curatore indipendente e docente all’Accademia di Brera), l’avventura della Fondazione ha aggiunto spessore e qualità alla collezione di Paolo Brodbeck oltre ad ampliarne la gamma con opere di artisti contemporanei, alcuni dei quali sono diventati poi veri e propri amici personali.

La materia di un sogno

“La collezione è al centro del mio agire nel mondo dell’arte e, in un certo senso, rappresenta il catalizzatore che mi permette di farne parte attiva. Se agli inizi praticavo un collezionismo senza un coinvolgimento diretto nel processo che portava alla realizzazione delle opere che acquisivo, oggi posso dire che, nella maggior parte dei casi, l’acquisizione è subordinata al rapporto che instauro con l’artista e al sostegno alla sua produzione.”

Con queste parole Paolo Brodbeck introduce al pubblico una parte significativa della sua collezione, costituita da opere di riconosciuti artisti contemporanei, principalmente europei, alle quali si aggiungono delle nuove produzioni di artisti siciliani.

ART IS THE BETTER LIFE

La mostra di Urs Lüthi presso la Fondazione Brodbeck documenta diversi aspetti del lavoro scultoreo dell’artista. Sebbene le sue sculture si presentino con una apparenza che sembra contraddire la realizzazione materiale, nondimeno tutte insieme formano una unità convincente delle intenzioni dell’artista.

Sin dagli inizi degli anni Settanta, Urs Lüthi adopera l’autoritratto per analizzare le differenti identità che convivono in ognuno di noi; così la scultura di Urs Lüthi giunge ad una particolare immagine di se stesso e della sua identificazione con la cultura e la sua storia. Art is the Better Life è una mostra personale dedicata ad uno degli artisti più rappresentativi della Collezione Paolo BrodbeckUrs Lüthi.

Pittura italiana 1949/2010

Si tratta della prima mostra del progetto espositivo intitolato Collezione Paolo Brodbeck, ideato da Gianluca Collica, direttore artistico della Fondazione e curatore della Collezione Paolo Brodbeck. Il progetto pluriennale prevede la realizzazione di un ciclo di mostre collettive con opere della collezione e una selezione di mostre personali, dedicate ad alcuni artisti della collezione stessa.

Gli artisti in mostra sono: Carla Accardi, Franco Angeli, Luciano Bartolini, Domenico Bianchi, Piero Dorazio, Carlo Guaita, Piero Guccione, Renato Guttuso, Titina Maselli, Mario Nigro, Mimmo Paladino, Paolo Parisi, Achille Perilli, Alfredo Pirri, Mimmo Rotella, Piero Ruggeri, Antonio Sanfilippo, Ettore Spalletti, Tancredi, Lorenzo Tornabuoni, Giulio Turcato, Piero Zuccaro.